Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Tagliandi, modifiche, problemi e soluzioni tecniche

Moderatori: Marlon, DoDo84

Lorenzo75x
DD Rider
Messaggi: 240
Iscritto il: venerdì 14 febbraio 2014, 22:01
Moto attuale: Dorsoduro 1200
Moto precedente: Street triple
Provincia: An
Località: Marche

Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da Lorenzo75x » martedì 13 agosto 2019, 13:57

Scrivo perché è successo quello che temevo. Avevo scritto sul forum che non ero convinto del sistema di raffreddamento della mia de 1200 poichè Già l’estate scorsa avevo visto accendersi la spia di allarme temperatura durante un utilizzo normale. Il meccanico aveva detto che non era niente idem un altro meccanico io insistito perché hai cambiato il liquidò di raffreddamento ma la moto a continuato ad essere un po’ troppo sensibile al calore. Nel frattempo visti anche i percorsi fatti il problema non si è più presentato ma ho notato che comunque la quarta tacca si accendeva con troppa facilità E a volte spegnendo il motore con la quarta tacca accesa se poi giravo la chiave accendendo il quadro vedevo facilmente le sei tacche.

Quest’anno faccio il tagliando rispiego il problema al meccanico che mi garantisce di poter stare tranquillo. Peccato che trovandomi in Montenegro alla dogana essendoci fila nel giro di poco tempo sono arrivato a sei tacche spia e allarme. In una situazione in cui dovevo comunque stare in coda e a tratti avanzare con rischio di spaccare tutto. Visto che per i meccanici è normale, ne ho sentiti due, voi che fareste ?

L’unico modo per non avere il surriscaldamento e poter marciare, le ventole si accendono. L’unica ipotesi che mi è venuto in mente essere passato due anni fa dall’olio Eni al Sikolene su consiglio del meccanico. In passato mi avevano messo anche mogul senza problemi.

Mi trovo nello sconforto di una moto con un problema molto serio che però sembra non essere riconosciuto dall’officina.

Grazie

Avatar utente
enricoblues
DD Rider
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 24 novembre 2017, 14:39
Moto attuale: Dorsoduro 900 - Griso 1200 8V
Moto precedente: GuzziImolav35-Vespa px-TDM900-MTX125-etc
Provincia: PD
Località: CURTAROLO
Contatta:

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da enricoblues » martedì 13 agosto 2019, 18:54

No non penso assolutamente sia normale . Poi la DD1200 ha 2 ventole , che dovrebbero appunto raffreddare in coda tranquillamente . Io con la DD900 monoventola , alla quarta tacca asi accende la ventola e poi rimane li non va su nemmeno dopo un'ora . Quindi penso che la 1200 dovrebbe fare lo stesso .

Secondo me hai un problema al termostato che non apre completamente .

Questo il mio pensiero .

ilraffa
Socio DDClub
Messaggi: 3043
Iscritto il: mercoledì 1 settembre 2010, 14:49
Moto attuale: dorsoduro 1.2
Moto precedente: dorsoduro factory
Provincia: MI
Località: Milano

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da ilraffa » martedì 13 agosto 2019, 20:36

Mai avuto problemi di surriscaldamento con la 1.2.temo abbia ragione enricoblues.
Grave che nessuno dei 2 meccanici da Te consultati abbia risolto il problema.
Mi spiace ma non ho le competenze adatte per darti un aiuto concreto né posso indicarti un altro meccanico della Tua zona. Mi spiace

Avatar utente
falien
DD Runner
Messaggi: 582
Iscritto il: sabato 24 dicembre 2016, 7:41
Moto attuale: DD12
Moto precedente: V Raptor, XR 650, ecc...
Provincia: Gz
Località: Ex impero austro-ungarico

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da falien » martedì 13 agosto 2019, 21:01

A sto punto si. Premesse: gradazione olio giusta, se hai gli scarichi scatalizzati devono essere con mappa (o rischi la miscela magra) e spurgo liquido refrigerante.
Controlla il termostato ed il bulbo di apertura circuito.
A volte capita che un cavo ossidato ritardi il segnale. ;)
dallo spazio col furgone

Avatar utente
Marlon
Amministratore
Messaggi: 18264
Iscritto il: mercoledì 27 agosto 2008, 17:16
Provincia: PO
Località: PO

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da Marlon » martedì 13 agosto 2019, 21:51

Il liquido refrigeranet è quello rosso, vero?
So che la domanda suona come cretina, ma lo chiedo lo stesso.

Aggiungo che, con la diagnostica, si può simulare il fatto che la temperatura sia troppo alta per far partire le ventole e capire a che livello si avviano.
L'ho visto fare da Fiore al primo raduno che si fece a Noale.
Uno dei ragazzi s'era fermato perché la temperatura era salita mentre arrivavamo sul Monte Grappa, e in officina si capì che una ventola non partiva come avrebbe invece dovuto.
Non successe nulla e Fiore sistemò la moto in 30 minuti o forse 40.

Potrebbe anche darsi il caso che i sensori di temperatura siano un po' troppo sensibili, e ti segnalino problemi anche quando non ce ne sarebbero (non ancora).
Boh?

Tienici aggiornati degli sviluppi
.~ Marlon ~.

Immagine

- Leggi il regolamento - Usa la funzione "cerca contenuto" - Inserisci le foto così -

Lorenzo75x
DD Rider
Messaggi: 240
Iscritto il: venerdì 14 febbraio 2014, 22:01
Moto attuale: Dorsoduro 1200
Moto precedente: Street triple
Provincia: An
Località: Marche

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da Lorenzo75x » domenica 18 agosto 2019, 23:47

Grazie a tutti.
Rientrato stamattina dopo il viaggio in cui a parte questa rogna la moto mi ha dato enormi soddisfazioni.

Certo ho viaggiato con un po’ di ansia e ho cercato di non passare in zone trafficate e sono arrivato max alla 5 tacca (6a solo dopo aver spento).

Il liquido è rosso e lo ho fatto cambiare l’anno scorso quando dicevano che tutto era a posto, dato che comunque aveva e anni. Ovvio che non ha risolto nulla.

Olio sikolene gradazione non ricordo ma domani sento il meccanico.

Le ventole partono da entrambe i lati ma non so se hanno più velocità.

Vi tengo aggiornati, grazie

Avatar utente
enricoblues
DD Rider
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 24 novembre 2017, 14:39
Moto attuale: Dorsoduro 900 - Griso 1200 8V
Moto precedente: GuzziImolav35-Vespa px-TDM900-MTX125-etc
Provincia: PD
Località: CURTAROLO
Contatta:

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da enricoblues » lunedì 19 agosto 2019, 8:48

infatti liquido rosso verde o blu non cambia .
Tant'è vero che in pista ti fanno usare l'acqua e non le glicole .
Quindi possiamo escludere il discorso del modello antigelo .

Insisto con il termostato .

Ciao e buon viaggio

Lorenzo75x
DD Rider
Messaggi: 240
Iscritto il: venerdì 14 febbraio 2014, 22:01
Moto attuale: Dorsoduro 1200
Moto precedente: Street triple
Provincia: An
Località: Marche

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da Lorenzo75x » lunedì 19 agosto 2019, 10:43

Ho appena parlato col meccanico.

Dice che la gradazione olio motore non influisce sulla temperatura (avevo il dubbio che non abbia messo il 15 50, ma in realtà poi chiedendogli la gradazione ha detto che usano quello è comunque non cambierebbe questo problema).

Mi ha un po’ demoralizzato che dice che col caldo tutto hanno problemi di calore e i ha proposto di sostituire il liquido con uno nuovo più performante che costa un botto però.

Le ventole, che partono, lui dice che hanno solo una velocità (confermate?) e che se avessero problemi (ho letto che delle shiver avevano le ventole di produzione indiana che non funzionano correttamente in seguito ad ossidazione) non girerebbero e non che girerebbero più piano.

Alla fine, SU MIA INSISTENZA, ho chiesto di ordinarmi un termostato nuovo. Penso sia giusto partire da quello.

Vi tengo aggiornati, grazie per il supporto.

Avatar utente
enricoblues
DD Rider
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 24 novembre 2017, 14:39
Moto attuale: Dorsoduro 900 - Griso 1200 8V
Moto precedente: GuzziImolav35-Vespa px-TDM900-MTX125-etc
Provincia: PD
Località: CURTAROLO
Contatta:

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da enricoblues » lunedì 19 agosto 2019, 21:48

Confermo che la gradazione olio è ininfluente da quel che mi riportano i mecc .
Ma chiederei una cosa al tuo mecc. .. Aprilia se deve vendere una moto a Dubai per esempio , dove ci sono anche 50 gradi cosa fa ???? è vero che esiste una omologazione diversa dalla nostra , ma la componentistica pressapoco è quella ( come i frigoriferi in classe tropical ) .

Sono reduce da poco e ti ho pensato , da una mulattiera dietro al monte Grappa , fatta tutta in prima e seconda quasi fermi . 20 km di pietraia con 4 tacca accesa e ventilatore che andava a manetta .......ma di spie rosse e surriscaldamenti nemmeno l'ombra .

Avatar utente
enricoblues
DD Rider
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 24 novembre 2017, 14:39
Moto attuale: Dorsoduro 900 - Griso 1200 8V
Moto precedente: GuzziImolav35-Vespa px-TDM900-MTX125-etc
Provincia: PD
Località: CURTAROLO
Contatta:

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da enricoblues » lunedì 19 agosto 2019, 21:49

Aggiungo che se non risolvi , dato che sei di ancona , ti prenoto da Agostini e ti ospito a casa mia , pur di mettere a posto sta moto !!!!!!!!!!!!

Lorenzo75x
DD Rider
Messaggi: 240
Iscritto il: venerdì 14 febbraio 2014, 22:01
Moto attuale: Dorsoduro 1200
Moto precedente: Street triple
Provincia: An
Località: Marche

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da Lorenzo75x » martedì 20 agosto 2019, 12:06

Ragazzi è quello che gli ho detto io. E poi vari scooter, le sportive, le Guzzi, le Harley in fila con me non avevano problemi. I sistemi di raffreddamento si dimensionano bene e non ho fatto un tour in Africa.

E ho ribadito al meccanico che fino a due anni fa non lo faceva.

Comunque spero sia il termostato che le ventole costano 700 euro la coppia (dovrebbero vergognarsi)
@enricoblues grazie mille, fa piacere tutta questa solidarietà!

Appena ho sostituito il termostato vi aggiorno

Avatar utente
AdrianoDD
DD Expert
Messaggi: 767
Iscritto il: lunedì 24 novembre 2014, 19:46
Moto attuale: Aprilia Dorsoduro 750
Provincia: LT
Località: Latina

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da AdrianoDD » giovedì 22 agosto 2019, 12:00

Lorenzo75x ha scritto:
martedì 20 agosto 2019, 12:06


Comunque spero sia il termostato che le ventole costano 700 euro la coppia (dovrebbero vergognarsi)
@enricoblues grazie mille, fa piacere tutta questa solidarietà!

Appena ho sostituito il termostato vi aggiorno
Se le ventole sono come quella della 750, le trovi facilmente usate su ebay. Le montano vari scooter del gruppo Piaggio ed anche altre moto. Io ne avevo presa una di uno scarabeo per circa 30€ e va ancora benissimo. Il motorino è un aggeggio super economico che non costerà piu di 5€ E' uno scandalo il prezzo del ricambio.
Se tutto è sotto controllo, stai andando troppo piano.
(Mario Andretti)

Aprilia Dorsoduro 750 & Yamaha TT600r supermotard

Rispondi