Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Tagliandi, modifiche, problemi e soluzioni tecniche

Moderatori: Marlon, DoDo84

Avatar utente
Marlon
Amministratore
Messaggi: 18264
Iscritto il: mercoledì 27 agosto 2008, 17:16
Provincia: PO
Località: PO

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da Marlon » sabato 24 agosto 2019, 14:46

Sul fatto che la gradazione dell'olio non influisca sulla temperatura non metterei le mani sul fuoco.
Se è sbagliata, aumentano gli attriti e si sa che sono (anche) quelli a creare calore.

Che poi un sistema ben tarato entri in funzione ad una certa soglia e riporti nei limiti il calore, è pure vero.
Quindi anche nel caso in cui, per cause misteriose, un motore dovesse scaldare più del normale, comunque dovrebbe bastare l'impianto di raffreddamento per garantire una marcia sicura (nel senso di assenza di guasti).
Questo, almeno, fino a che non si supera la soglia impostata per l'accensione del "warning" di temperatura motore eccessiva, che è cosa diversa dalla partenza delle ventole.

Penso anche io al termostato/sensore un po' starato.
Speriamo!
.~ Marlon ~.

Immagine

- Leggi il regolamento - Usa la funzione "cerca contenuto" - Inserisci le foto così -

Avatar utente
enricoblues
DD Rider
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 24 novembre 2017, 14:39
Moto attuale: Dorsoduro 900 - Griso 1200 8V
Moto precedente: GuzziImolav35-Vespa px-TDM900-MTX125-etc
Provincia: PD
Località: CURTAROLO
Contatta:

Re: Problema surriscaldamento in viaggio all’estero

Messaggio da enricoblues » lunedì 26 agosto 2019, 14:11

Effettivamente Marlon abbiamo parlato sempre del termostato , ma del sensore on ventole , non ne abbiamo mai parlato .
Effettivamente anche il sensore se non fa partire le ventole per tempo potrebbe dare noie .

comunque io punto sul termostato .

Rispondi