Gomme.... in viaggio

Qui si parla esclusivamente della DD1200

Moderatori: Marlon, DoDo84

Avatar utente
Giudipeppe.83
DD SBK Poster
Messaggi: 3343
Iscritto il: sabato 24 luglio 2010, 10:56
Moto attuale: Aprilia DD Factory
Moto precedente: Beta M4 SuperMotard-Beverly250-RunnerDD
Località: Milano/Roma

Re: Gomme.... in viaggio

Messaggio da Giudipeppe.83 » lunedì 25 febbraio 2019, 19:54

un minimo di differenza c'è comunque, anche fosse solo 1%, ma quello che conta realmente è la fiducia che si hà,come per i piloti da GP .....se non ti fidi vai più lento,legnoso,pericoloso,non guidi rilassato ecc...
io spesso sono tra questi,mentre amici girano con gomme che si vede la tela bianca senza il minimo tentennamento, ma per me non è più così da molti anni ormai.... :reye

Avatar utente
Marlon
Amministratore
Messaggi: 18124
Iscritto il: mercoledì 27 agosto 2008, 17:16
Provincia: PO
Località: PO

Re: Gomme.... in viaggio

Messaggio da Marlon » martedì 26 febbraio 2019, 11:02

Sì, d'accordo, ma resto fermo sul mio ragionamento.

La maggior parte di noi, inclusi quelli che hanno una guida "spensierata", non arrivano nemmeno vicini a sfruttare l'80% delle potenzialità reali degli pneumatici.
Fatto salvo il fatto che uno può finire in terra per mille motivi anche con la gomma montata 2 settimane prima, ben rodata e correttamente gonfiata, non penso che anche avesse perso il 5% delle proprie caratteristiche (e sto pure esagerando) cambierebbe nulla in termini di sicurezza.

Credo che c'entri molto l'effetto placebo.
E anche il fatto che, quando si cambiano le gomme per metterle nuove, ci si trova bene in quanto quelle vecchie erano ormai consumate, datate e soprattutto con una geometria del profilo compromessa.
Passando a quelle nuove è abbastanza logico che ci si senta più tranquilli (psicologicamente ma anche oggettivamente).

Sinceramente non credo che le gomme attuali abbiano problemi "fisici" di indurimento precoce.
Ovviamente se uno la tiene sempre fuori, e prende il sole in agosto (i raggi UVA sono sicuramente un fattore di invecchiamento precoce pure per la gomma), il gelo in inverno, le piogge e l'umidità, la durata ne potrà risentire.
Ma questo succede praticamente sempre con le auto.
Siam d'accordo che non hanno la stessa criticità di quelle per le moto, ma effettivamente c'è molta gente che non le cambia finché son finite (e davvero "di marmo" perché a star fuori 4 o 5 anni, così diventano) :)
.~ Marlon ~.

Immagine

- Leggi il regolamento - Usa la funzione "cerca contenuto" - Inserisci le foto così -

Lorenzo75x
DD Rider
Messaggi: 233
Iscritto il: venerdì 14 febbraio 2014, 22:01
Moto attuale: Dorsoduro 1200
Moto precedente: Street triple
Provincia: An
Località: Marche

Re: Gomme.... in viaggio

Messaggio da Lorenzo75x » mercoledì 27 febbraio 2019, 19:32

Tanto spreco. tanti soldi tanto inquinamento. A me in effetti le gomme sembrano ok a vista e al tatto non sono certo dure.

Mi sa che le tengo un’altra stagione...

Avatar utente
nicothefaster
DD Baby
Messaggi: 47
Iscritto il: domenica 18 dicembre 2016, 11:28
Moto attuale: Aprilia Dorsoduro 1200
Moto precedente: Triumph Speed Triple
Provincia: FE

Re: Gomme.... in viaggio

Messaggio da nicothefaster » giovedì 14 marzo 2019, 22:25

Ricordo che anni fa' ho girato con la gomma posteriore che era montata quando ho acquistato (usata) la moto, una Michelin pilot neanche in mescola, uso stradale, l'ho strapazzata davvero molto, senza che.mi mollasse mai , e il dot diceva costruzione 4 anni prima, ma l'ho notato solo quando ho cambiato la gomma nuova.... l'effetto placebo e la tranquillità psicologica è reale !

Rispondi